In questo intervento, ripercorrendo il penultimo capitolo “William Kentridge: la memoria e la città” del libro di Salvatore Settis "Incursioni. Arte contemporanea e tradizione", incentrato sull’opera "Triumphs and Laments", intendo proporre alcune considerazioni sulla composizione e la lettura di immagini narrative tra antico e contemporaneo. Nello specifico, farò riferimento ad aspetti di opere del Mediterraneo antico che, alla luce delle osservazioni di Settis su Kentridge, acquistano una particolare valenza.

Immagini narrative tra antico e contemporaneo: alcune riflessioni

Alessandro Poggio
2021

Abstract

In questo intervento, ripercorrendo il penultimo capitolo “William Kentridge: la memoria e la città” del libro di Salvatore Settis "Incursioni. Arte contemporanea e tradizione", incentrato sull’opera "Triumphs and Laments", intendo proporre alcune considerazioni sulla composizione e la lettura di immagini narrative tra antico e contemporaneo. Nello specifico, farò riferimento ad aspetti di opere del Mediterraneo antico che, alla luce delle osservazioni di Settis su Kentridge, acquistano una particolare valenza.
immagini narrative, arte antica, Mediterraneo, antico e contemporaneo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Poggio 2021_Immagini narrative tra antico e contemporaneo_alcune riflessioni.pdf

accesso aperto

Licenza: Nessuna licenza
1.2 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11771/19037
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact